I Cammini Sacri a Scicli tra chiese rupestri e i luoghi del beato Guglielmo

Andrea Caschetto
Andrea Caschetto il ragusano che sta conquistando il mondo con il sorriso
22 Ottobre 2016
Silenzio Assordante Anna Raffaella Belpiede
Il premio I Murazzi 2015 Silenzio Assordante di Anna Raffaella Belpiede a Scicli
26 Ottobre 2016

I Cammini Sacri a Scicli tra chiese rupestri e i luoghi del beato Guglielmo

Cammini Sacri

Cammini Sacri

CAMMINI SACRI DI SICILIA 2016

Nell’ Anno Nazionale dei Cammini, l’Assessorato Regionale al Turismo della Regione Sicilia presenta le iniziative di Cammini Sacri in Sicilia. Una serie di eventi, iniziative, trekking, pellegrinaggi, cammini tematici diffusi in tutta l’Isola per tutto il 2016.

Per la prima volta più di sessanta occasioni di cammino presentati in maniera organica per rendere al meglio fruibili e noti questi momenti significativi di turismo a tema religioso e relazionale.

A Scicli gli itinerari di turismo religioso per Cammini Sacri di Sicilia 2016 sono due e sono proposti dall’ Associazione culturale Tanit-Scicli, itinerari patrocinati dal Comune di Scicli.


1-Cammino del Beato Guglielmo

Con un emozionante percorso che coniuga arte e storia, fede e devozione, leggenda e mito, snodandosi fra chiede barocche e viuzze medievali, dipinti sorprendenti e capolavori poco conosciuti, il Cammino del beato Guglielmo si presenta come una passeggiata alla scoperta dei luoghi che raccontano la vita del Beato Guglielmo e la devozione del popolo di Scicli verso l’eremita netino.

Il tour contempla le zone che parlano del patrono di Scicli, Guglielmo: la prima tappa del cammino prevede una sosta nei pressi del bassorilievo di via Fiumillo, una visita in chiesa di S.Bartolomeo dove è presente una tela seicentesca che ritrae l’Immacolata fra i Santi del Cassarino, l’ingresso in chiesa Madre dove sono custodite le spoglie mortali del beato, infine l’ eremo di S.Guglielmo (dove visse l’eremita) e la chiesa di S.M.La Nova.

Cammini Sacri-luoghi del beato Guglielmo (foto Emanuele Caschetto)

Cammini Sacri-luoghi del beato Guglielmo (foto Emanuele Caschetto)

2-Tour delle Chiese rupestri di Scicli

Altro itinerario suggestivo è quello delle chiese rupestri di Scicli: una passeggiata alla scoperta delle chiese arcaiche attraverso le vie medievali della città, lungo tragitti non battuti abitualmente dai visitatori che vi condurrà laddove la fede è scolpita da secoli nella roccia, aprendo ai visitatori scrigni nascosti, caduti quasi nell’oblio, come lo sono le chiese rupestri, scavate nell’antica roccia di Scicli.

Le chiese rupestri coinvolte sono la chiesa del Calvario sita sul colle della Croce, la chiesa di Piedigrotta nel quartiere omonimo alle spalle di S.Bartolomeo, le chiese di S.Pietro, di S.Maria della Catena e di S.Vito ubicate sul colle di S.Matteo.

chiesa rupestre piedigrotta

Cammini Sacri-Chiesa rupestre di Piedigrotta (foto Emanuele Caschetto)

Due percorsi, insomma, tutti da vivere, che sorprenderanno e stupiranno per tutto il 2016 i visitatori che vorranno visitare posti conosciuti e meno conosciuti di Scicli. I tour iniziati ad agosto continueranno fino a dicembre 2016.

I Cammini Sacri saranno riproposti ogni sabato e domenica, su prenotazione e con un numero di almeno dieci partecipanti,

Il costo per ogni passeggiata è di 5€. La durata di ogni percorso è di circa due ore. Si consiglia di indossare scarpe comode.

Per informazioni e prenotazioni:

Associazione Culturale Tanit Scicli

tel. 338 8614973; e-mail: tanitscicli@gmail.com

 

Leggi anche: “CamminiSacri a Scicli, un altro successo un’altra replica“.

http://www.ilovescicli.it/tag/cammini-sacri-sicilia/

error: Contenuto protetto da copyright I love Scicli!