Cosa vedere a Scicli per l’estate 2019. Tutti i monumenti visitabili e gli orari

Sono ore tristi qui a Vigata.
“Sono ore tristi qui a Vigata…” Le parole più belle per Andrea Camilleri fin ora lette
21 Giugno 2019
Arena di Donnalucata
Cinema sotto le stelle. Il 28 giugno riapre l’Arena di Donnalucata
25 Giugno 2019

Cosa vedere a Scicli per l’estate 2019. Tutti i monumenti visitabili e gli orari

Dove dormire a Scicli tursimo

Magica Sicilia Scicli

Cosa vedere a Scicli. Musei e luoghi culturali della città barocca. 
Ecco info, orari e prezzi dell’estate 2019

Inizia la stagione estiva e con essa gli eventi e le proposte di intrattenimento crescono esponenzialmente e, su questo, il territorio di Scicli risponde sempre presente all’appello! 
Oltre ai numerosi appuntamenti proposti Scicli offre un prezioso percorso d’arte e storia grazie alle aperture dei monumenti più importanti della città.

Come ogni anno un’ampia offerta turistica-culturale con la possibilità di visitare chiese, musei e mostre e, per i cine-turisti, saranno aperti al pubblico i luoghi diventati famosi grazie alla fiction televisiva “Il Commissario Montalbano”.

Ecco cosa vedere a Scicli… 

Il primo consiglio che vi diamo è di visitare Scicli rigorosamente a piedi in una bellissima passeggiata tra vicoli di pietra e paesaggi mozzafiato. Spostarsi nella cittadina barocca barocca è facile e agevole. 

Viaggiare informati

Vi abbiamo preparato un elenco completo di tutto quello che vi può servire per visitare senza problemi Scicli con tutte le informazioni base su orari, ticket e contatti telefonici e email. 
Novità di quest’anno sarà la Scicli Card: un unico biglietto per visitare 13 luoghi turistici-culturali della città.
(Leggi di più: Scicli Card)


SITI CULTURALI DEL COMUNE DI SCICLI

Cooperativa AGIRE

3332613428 / 3518881474


Siti Culturali del Comune di Scicli
(via F. M. Penna, 2)

Municipio, Palazzo Spadaro e Chiesa di S.Teresa: tre edifici, quattro luoghi da visitare! Sono tra i luoghi culturali più importanti della città, di pertinenza del Comune di Scicli, in cui è possibile ammirare un palazzo nobiliare barocco, una chiesa settecentesca, la stanza Liberty del Primo Cittadino e gli interni del vero set del Commissariato di Vigata.

Orari museo:
Aperti tutti i giorni
(da giugno ad agosto) 10,00-22.30
(da settembre e ottobre) 10,00 – 20,00
(da novembre a gennaio) 10,00 – 14,00 / 15,00 – 18,30

Biglietto:
Visita di ogni singolo sito, con visita guidata € 3,00

• Commissariato di Vigata, € 3,00
• Stanza del Sindaco di Scicli/Stanza del Questore di Montelusa € 3,00
• Palazzo Spadaro € 3,00
• Chiesa di S.Teresa € 3,00

Pacchetti cumulativi previsti: 

•  MONTALBANO TOUR (Commissariato di Vigata + Stanza del Questore di Montelusa), € 6,00
•  BAROCCO TOUR (Stanza del Sindaco di Scicli/Stanza del Questore di Montelusa + Palazzo Spadaro + Chiesa di S.Teresa), € 5,00
•  FULL TOUR: tutti i 4 siti inclusi, € 8,00

Gratis: disabili, bambini sotto i 6 anni, forze dell’ordine.

COMMISSARIATO DI VIGATA

Cooperativa AGIRE

3332613428 / 3518881474


Commissariato di Vigata
(via F.M.Penna, 2)

Presso i bassi del Municipio di Scicli è possibile visitare set cinematografico più a Sud d’Italia. All’interno delle stanze Liberty dell’edificio comunale ci si immerge nel fantastico mondo del Commissario Montalbano: percorrendo i corridoi del commissariato più famoso d’Italia tra gli arredi originali di scena, le scrivanie e le postazioni di Fazio, Mimì, Catarella e dello stesso ispettore Salvo verrete catapultati direttamente all’interno della fiction.

Orari museo:
Aperti tutti i giorni
(da giugno ad agosto) 10,00-22.30
(da settembre e ottobre) 10,00 – 20,00
(da novembre a gennaio) 10,00 – 14,00 / 15,00 – 18,30

Biglietto:
La visita, con guida, costo € 3,00.
Gratis disabili, bambini sotto i 6 anni e Forze dell’ordine.

CHIESA DI SAN BARTOLOMEO

Diocesi di NOTO/ Associazione HUMAN VALLEY

3339252365/ 3394930727


Chiesa di San Bartolomeo
(via S.Bartolomeo)

Non potete andare via da Scicli senza non aver visitato la Chiesa di San Bartolomeo. E’ senza dubbio una della Chiese più belle della città!
Per la sua bellezza e per il contesto in cui si insinua ha fatto innamorare l’architetto Paolo Portoghesi che la paragonò ad una perla tra le valve di una conchiglia.
Sicuramente è una delle architetture più interessanti della zona e all’interno potrete ammirare opere molto importanti tra le quali un presepe napoletano settecentesco in legno di tiglio, opera di Pietro Padula, e una tela seicentesca del “caravaggista” Mattia Preti.

Orari:
Tutti i giorni 10.30-13.30/16.00-20.00
Martedì e mercoledì apertura straordinaria 21.45-23.00
Venerdì, sabato e domenica 10.00-13.00/16.00-22.30

Biglietto: ingresso libero, offerta

ANTICA FARMACIA CARTIA

Associazione TANIT

338 8614973


Antica Farmacia Cartia
(via F.M.Penna, 24)

Museo dello speziale tra arredamenti in stile Liberty , alambicchi e soluzioni galeniche.
Nell’ Antica Farmacia Cartia troverete un arredo originale del 1902, alambicchi e medicinali sfusi del vecchio speziale. Un vero tuffo nel passato della storia farmaceutica. italiana.

Orari museo:
Aperti tutti i giorni
(da luglio ad agosto) 10,00-13,00 / 17,00 – 20.00
(da settembre a novembre) 10,00-13,00 / 16,00 -19.00
(dicembre) 10,00 – 13,00 / 15,00 – 18,00

Biglietto:
– Intero € 2,00
– Ridotto € 1,00 (da 6 a 18 anni)
– Cumulativo con Chiesa di San Giuseppe, costo € 3,00
– Cumulativo con Palazzo Bonelli, costo € 10,00
– Cumulativo con Palazzo Bonelli Chiesa di San Giuseppe, costo € 12,00

MUSEO DEL COSTUME

Associazione L'ISOLA

334 365 8158


Museo del Costume
(via F. M. Penna, 65 – Scicli)

Frutto di una ricerca etnografica condotta sul territorio ibleo, il Museo espone reperti che variano dagli abiti d’epoca, sia nobiliari che della cultura contadina (dal Settecento alla prima metà del Novecento), all’oggettistica legata alla tradizione del ricamo e della tessitura popolare all’ oggettistica della cucina popolare, documenti e materiale di interesse etnografico che ricompongono la storia, la cultura e le tradizioni del territorio ibleo. Il sito fa parte della Rete Museale della Cultura Iblea.

Orari museo:
Aperti tutti i giorni
(luglio) 10,30-13,00 / 16,00 – 20.00
(agosto) 10,30-13,00 / 16,00 – 23.00
(da settembre) 10,30-13,00 / 15,30 – 19.00

Biglietto:
Intero SINGOLO € 3,50
gratis bambini sotto i 9 anni
Gruppi:
da 2 a 9 persone € 3,00 (per persona)
da 10 a 14 persone € 2,50 (per persona)
più di 15 persone € 2,00 (per persona)
Famiglie:
2 adulti + 1 bambino 8,00 €
2 adulti + 2 bambini 10,00 €

CONVENTO DELLA CROCE

Regione Siciliana

0932 249440 / 0932 249456


Il complesso di Santa Maria della Croce a Scicli è un sito religioso di proprietà regionale costituito da un convento, una chiesa, un oratorio e due cortili. Si tratta di uno degli edifici più antichi della città (una parte del complesso è di tardo quattrocento) e presenta diverse terrazze panoramiche con alcune delle viste più belle della città.

Orari museo:
Aperto tutti i giorni della settimana

dalle 9.00 alle 13.30 e dalle 14,30 alle 19,30
(Sia per il turno di mattina che quello di pomeriggio la chiusura della biglietteria è prevista mezz’ora prima l’orario di chiusura).

Biglietto:
Intero € 2,00
Ridotto € 1,00 (sotto i 25 anni)

CHIESA DI SAN GIOVANNI

Diocesi di NOTO/ Associazione TRISKELE

3662892072


Chiesa di San Giovanni
(via F.M.Penna, 8)

E’ una tra le chiese più belle di Scicli, il blu cobalto degli affreschi vi rapirà. La chiesa a pianta ovale ed è coperta da una cupola a uovo ricca di affreschi e stucchi che incorniciano un grande dipinto anch’esso ovaleggiante.
All’interno della struttura è possibile ammirare un’opera davvero interessante, una tela seicentesca raffigurante il Cristo di Burgos volgarmente chiamato Cristo in gonnella, iconografia davvero rara in Italia (al momento sono state individuate solo due unità in tutto il territorio nazionale).

Orari:
tutti i giorni
– (dal 18 luglio al 31 agosto 2019) 10.30-13.00/17.00-23.00
– (settembre 2019) 10.30 -13.00/ 17,00-20.00
– (da ottobre 2019) apertura solo sabato, domenica e festivi

Biglietto:
Chiesa: ingresso libero, spiegazione con offerta
Campanile: € 2,00

MUSEO DI SAN VITO

Associazione ESPLORAMBIENTE

338 3610389


Chiesa di San Vito – Museo Storico Naturalistico degli Iblei
(via Matrice, colle di San Matteo)

L’antica Chiesetta di San Vito ospita al suo interno il piccolo Museo Storico Naturalistico degli Iblei. Allestito dall’Ass.ne Esplorambiente è un luogo interessantissimo sotto l’aspetto etnoantropologico, storico e naturalistico.

Orari museo:
(dal 21 giugno al 23 settembre 2019)
Apertura tutti i giorni dalle 16,45 alle 20,15.
(dal 24 settembre al 6 gennaio
Apertura week-end e festivi

Biglietto:
Ingresso libero. Offerta libera

CHIESA DI SANTA MARIA DELLA CONSOLAZIONE

Diocesi di NOTO/ Associazione TRISKELE

3662892072


Chiesa di Santa Maria della Consolazione
(via Dolomiti)

È l’unico esempio a Scicli di chiesa con campanile isolato e non incassato: termina infatti con una cuspide decorata con cangianti maioliche. Conserva ancora una facciata seicentesca. Le cappelle laterali ospitano dei bellissimi gruppi scultorei della via Crucis a grandezza naturale: due pregiatissime statue lignee con la Flagellazione di Cristo e di Cristo con le mani legate. All’interno è possibile visitare anche il il Museo di Arte Sacra della chiesa con annesso laboratorio di restauro e la zona con la teca che ospita una mummia della metà del XIX secolo chiamata popolarmente “La regina dei Mori”.

Orari museo:
Orari:
tutti i giorni
– (dal 18 luglio al 31 agosto 2019) 10.30-13.00/17.00-23.00
– (settembre 2019) 10.30 -13.00/ 17,00-20.00
– (da ottobre 2019) apertura solo sabato, domenica e festivi

Biglietto:
Chiesa: ingresso e spiegazione € 1,00
Chiesa + Museo: € 2,00

CHIESA MADRE - CHIESA DI SANT'IGNAZIO

Diocesi di NOTO

0932 931278


Chiesa Madre
(Piazza Italia)

La chiesa gesuitica di Sant’Ignazio di Loyola- Parrocchia di San Guglielmo è la chiesa madre di Scicli dal 1874. La basilica si presenta a tre navate e conserva all’interno tante opere d’arte provenienti da diverse vecchie chiese della città come l’altare maggiore in marmo policromo proveniente dalla chiesa di Santa Maria La Piazza, demolita nell’ ‘800, e come il reliquiario di San Guglielmo proveniente dall’antica chiesa madre San Matteo.
Tra le opere d’arte più interessanti, da sottolineare il simulacro della Madonna delle Milizie, un’opera in cartapesta che rappresenta una Madonna guerriera su un cavallo bianco e con la spada in mano; sicuramente unica nel suo genere, la Madonna delle Milizie è oggetto di venerazione cittadina e protagonista di una festa folcloristica di fine maggio. La Madonna dell Milizie e San Guglielmo sono i patroni della città di Scicli.

Orari:
Apertura chiesa 8.30-12.30/15.30-19.00 e per le funzione religiose

Biglietto:
Chiesa: ingresso libero, spiegazione con offerta

CHIESA DI SAN MICHELE ARCANGELO

Diocesi di NOTO/ Associazione HUMAN VALLEY

3394930727


Chiesa di San Michele Arcangelo
(via F.M.Penna)

Questa chiesa barocca si presenta come una naturale quinta teatrale. L’interno è riccamente decorato con stucchi e affreschi che spiccano sulla base bianca delle pareti e sulla caratteristica volta detta “a guscio di noce”. Nelle cappelle laterali ci sono diverse tele del XVIII secolo e un crocifisso con un Cristo in cartapesta, recentemente restaurato. Molto bello l’organo, ai fianchi del quale si notano vari abbellimenti in stucco che rappresentano strumenti musicali profani (abbellimenti inusuali per una chiesa.)

Orari:
Apertura chiesa 10.30-13.30/17.30-19.00 per le funzione religiose

Biglietto:
Chiesa: ingresso libero, spiegazione con offerta

CHIESA DI SANTA MARIA LA NOVA

Diocesi di NOTO/ Associazione TRISKELE

3662892072


Chiesa di Santa Maria La Nova
(via S.M.La Nova)

E’ una delle chiese più importanti della città. A dispetto di una facciata neoclassica semplice la chiesa all’interno si presenta come un’imponente struttura a tre navate e conserva grandi opere d’arte come tele del Pollace, gli stucchi di Gianforma, diversi reliquiari. Di notevole interesse storico-culturale ma anche folcloristico troverete, nell’ultima nicchia di destra, la statua lignea del Cristo Risorto detto “gioia” o “uomo vivo” protagonista di una delle feste più interessanti ed emozionanti di tutta la Pasqua iblea. Nella seconda nicchia di sinistra troverete invece il gruppo statuario dell’Addolorata, oggetto di particolare devozione per tutta la città di Scicli. Degni di nota ancora sono la statua marmorea della Madonna della Neve del 1496 (una delle più antiche della città) e il vero bastone del patrono della città, San Guglielmo.

Orari:
– Apertura chiesa per le funzione religiose e tutti i venerdì dell’Addolorata.
– (dal 18 luglio al 15 settembre 2019) 17.30-20.00
– (dal 16 settembre 2019) da definire
– Apertura Museo del Campanile su prenotazione

Biglietto:
Chiesa: ingresso libero, spiegazione con offerta
Museo del Campanile € 3,00

RUTTA DI DON CARMELO

Carmelo Raimondo

3290695483


“A rutta ri Ron Carmelu”
(Via Timponello, 37)

Si trova nella zona di Chiafura, quartiere rupestre abitato fino ai primi anni ’60. In una collinetta rocciosa raggiungibile attraverso antiche e strette stradine si trova la grotta di Don Carmelo dove è possibile vedere gli elementi caratteristici della vita quotidiana in grotta di ormai mezzo secolo fa: ci sono gli arredi, gli spazi dedicati alla notte e al giorno, il ricovero degli animali, gli oggetti artigianali di pastori, braccianti agricoli e manovali edili.

Orari museo:
Visitabile tutti i giorni
(da luglio a settembre) 9,15-12,45 / 15,00 – 20,45
(da ottobre a dicembre) 9,15-12,10 / 14,30 – 18,00

Biglietto:
2€

PALAZZO BONELLI (PALAZZO PATANE')

SICILIA OSPITALITA' DIFFUSA

340 4756053


Palazzo Bonelli/Palazzo Patanè
(via F.M.Penna)

Il Palazzo Bonelli è un palazzo nobiliare di Scicli costruito tra l’ultimo decennio dell’Ottocento e i primi del Novecento. Appartenuto al cavaliere Francesco Bonelli adesso è di proprietà dell’imprenditore sciclitano Mariano Patanè. Il palazzo nella sua magnificenza rappresenta l’ultima testimonianza di una civiltà aristocratico- borghese della città. L’edificio è abbellito dai lavori di Raffaele Scalia: le pitture e gli affreschi appartengono al decennio 1928-38 mentre gli arredi (mobili, tappezzeria, pavimento), eseguiti sulla base dei disegni dello stesso Scalia, sono stati realizzati in un arco di tempo più lungo che arriva fino al 1960.

Orari museo:
Aperti tutti i giorni
(da luglio ad agosto) 10,00-13,00 / 17,00 – 20.00
(da settembre a novembre) 10,00-13,00 / 16,00 -19.00
(dicembre) 10,00 – 13,00 / 15,00 – 18,00

Biglietto:
– ingresso biglietto intero 9€
– cumulativo con Antica Farmacia Cartia 10€
– cumulativo con Antica Farmacia Cartia e Chiesa di S.Teresa 12€
– ridotto gruppi > 10 pax 6€
– ridotto studenti 6€
– gratis fino ai 12 anni

PARCO ARCHEOLOGICO DI CHIAFURA

Comune di Scicli

0932 839611


Parco archeologico di Chiafura

Chiafura è un antico quartiere rupestre di Scicli. Diventato oggi un parco archeologico, Chiafura è un antico insediamento scavato nella roccia e si articola in balze e gradoni sul crinale del Colle di San Matteo. Anticamente l’area era adibita a necropoli, e fu progressivamente trasformata in abitato trogloditico nel periodo Altomedievale e occupata senza soluzione di continuità fino alla metà del ‘900. Le case-grotta di Chiafura infatti sono state abitate fino ai primi anni ’60 e per questo oggi sono paragonate ai “Sassi di Matera”.

Orari museo:
Area non aperta al pubblico

Biglietto:
Area non aperta al pubblico

Chiesa di San Giuseppe

Associazione TANIT

338 8614973


(via San Giuseppe, )

chiesa storica della città, edificata (nella veste attuale) durante il settecento ma protagonista della storia sciclitana già tempo prima, come testimoniano le bellezze artistiche al suo interno. Edificio che custodisce dei veri e propri tesori, come la meravigliosa statua marmorea di Santa Agrippina di fine ‘400 o il simulacro di San Giuseppe di scuola napoletana.

Orari museo:
Aperti tutti i giorni
(da luglio ad settembre) 10,00-13,00

Biglietto:
– Intero € 1,00
– Cumulativo con Antica Farmacia Cartia, costo € 3,00
– Cumulativo con Antica Farmacia Cartia e Palazzo Bonelli, costo € 12,00

error: Contenuto protetto da copyright I love Scicli!