Chiesa di Santa Caterina da Siena - Donnalucata
L’ Organo a canne della Chiesa di Santa Caterina da Siena di Donnalucata
6 Febbraio 2021
Tribunedda di Scicli - Esplorambiente
I tribuneddi di Scicli poco tutelate o addirittura deturpate. Un allarme
23 Febbraio 2021

Come si cucina sinapu e sausizza. Ricetta e procedimento

Salsiccia e senape selvatica

sausizza e sinapu.

La senape selvatica è una pianta spontanea rustica originaria del bacino del Mediterraneo:
è diffusa in tutte le regioni temperate e cresce spontaneamente in abbondanza.

Dal sapore particolare, leggermente amarognolo ed intenso, è una pianta spontanea;
la si trova in campagna ma la si riesce a trovare facilmente anche nei mercati rionali.
La parte edule è costituita dalle foglie, meglio se quelle giovani, e si trova a nostra disposizione nei campi già a partire dall’autunno e per tutta la primavera.

In Sicilia orientale, questa pianta commestibile è conosciuta come sinapu o lassini, a Palermo e nella Sicilia occidentale è più nota come cavulicieddi.
È tradizionalmente utilizzata in gastronomia come condimento per pasta e carni, caratterizzato da un sapore intenso e amarognolo.

La tradizione ragusana vuole che u sinapu sia sempre accompagnato alla salsiccia in un connubio culinario inscindibile: il classico “sausizza e sinapu” (salsiccia e senape).
che a nostro avviso è buonissima, condita con del peperoncino, dell’aglio e dell’ottimo olio extra vergine d’oliva. 

Ingredienti per 4 persone

  • 8 nodi di salsiccia grossa
  • un mazzo di sinapu
  • peperoncino rosso
  • aglio
  • sale
  • olio d’oliva extra-vergina

Procedimento

Pulire la senape scegliendo prevalentemente le cime più tenere e eliminando i fiori, le parti dure e le foglie rovinate (le foglie della senape selvatica sono commestibili allo stadio giovanile della pianta).

Lavare quindi sotto abbondante acqua corrente facendo attenzione ad eliminare eventuali residui di terra e sporcizia.


Portare ad ebollizione dell’acqua salata in una pentola. Versarvi adesso la verdura e lasciare cuocere (per 15 minuti circa).

Nel frattempo far bollire la salsiccia in una padella con dell’acqua per eliminare un po di grasso in eccesso.

Quindi, una volta buttata l’acqua con il grasso in eccesso, arrostire la salsiccia sulla padella stessa irrorando con del vino rosso.

Una volta cotta la senape si scola. Si può mangiare già così, condita con olio, sale e peperoncino rosso (succo di limone a piacere) oppure facendo un piccolo soffritto:
scaldare un po’ di olio extravergine di oliva in una padella antiaderente e far rosolare uno spicchio d’aglio, quindi versarvi la verdura insieme a del peperoncino.
Far insaporire per qualche minuto rigirando ripetutamente la verdura.

Una volta cotta sia la salsiccia che u sinapu servire a tavola assieme, accompagnati da un bel bicchiere di vino rosso.
Buon appetito!

Salsiccia e senape selvatica
sausizza e sinapu.

Comments are closed.

error: Contenuto protetto da copyright I love Scicli!