Differenziata a Scicli. Facciamo un ripasso

Eugenio Bennato Taranta Sicily Fest
Eugenio Bennato al “ Taranta Sicily Fest ” 2016
7 Luglio 2016
I binari della cultura
Binari della cultura in Sicilia da luglio a settembre. Ecco le date.
11 Luglio 2016

Differenziata a Scicli. Facciamo un ripasso

differenziata

differenziata

Vademecum per l’estate, le regole antispreco e per una corretta differenziata

Ecco le otto regole d’oro da mettere in pratica ogni giorno per un’estate sempre più green. Il vademecum con le linee guida per una corretta raccolta differenziata arriva da Comieco, Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica, insieme ad un concorso rivolto agli italiani in vacanza.

Di seguito le ‘linee guida’ per conservare i prodotti e limitare gli sprechi grazie al packaging.

differenziata

differenziata Sicilia

1. Riporre frutta e verdura in frigorifero nella loro confezione: non è infatti assolutamente vero che questi alimenti deperiscono più facilmente se mantenuti nel loro packaging. Ogni prodotto si conserva sempre meglio nella sua confezione originale. Inoltre l’acquisto di frutta già confezionata è un importante vantaggio per il consumatore rispetto allo sfuso, dato che in questo modo è più facile comprare i quantitativi giusti per le proprie esigenze del singolo o della famiglia con un minore rischio di spreco.

2. Leggere sempre le etichette, in particolare la data di scadenza: per i prodotti freschi, ad esempio, è la data di acquisto, mentre per le altre tipologie di alimenti vale la data riportata in etichetta. Altre informazioni da leggere con attenzione sono le istruzioni per la conservazione e l’utilizzo.

3. Non fare tagli o buchi alle confezioni: i prodotti non devono respirare.

4. Servirsi sempre dei supporti forniti o indicati per richiudere un imballo una volta aperto in modo da preservare al meglio il prodotto.

5. Imparare a conoscere le diciture sulle confezioni dei prodotti cosmetici, come ad esempio delle creme solari: sul pack in cartone viene infatti sempre riportata una data di scadenza che non tutti conoscono. I prodotti per il make up e le creme infatti presentano un’icona specifica chiamata Pao (Period After Opening), frutto di una direttiva europea del 2013 che indica quanti mesi il prodotto cosmetico mantiene le sue caratteristiche dopo l’apertura.

Ecco i consigli per una corretta raccolta differenziata che non vanno mai in vacanza.

1. Conferire correttamente gli imballaggi in carta e cartone nella raccolta differenziata: selezionare carta e cartone togliendo nastri adesivi, punti metallici e altri materiali non cellulosici (ad esempio il sacchetto in cellophane che avvolge le riviste). Appiattire le scatole e comprimere gli scatoloni per ridurre gli imballi grandi in piccoli pezzi.

2. Non buttare gli scontrini e i fazzoletti usati nella raccolta della carta: i più comuni scontrini sono fatti con carte termiche i cui componenti reagiscono al calore generando problemi nelle fasi di riciclo, mentre i più comuni fazzoletti sono quasi tutti anti-spappolo e quindi difficili da riciclare.

3. Attenzione alle confezioni sporche e alla carta oleata: non mettere nella raccolta differenziata gli imballaggi con residui di cibo o terra perché generano cattivi odori, problemi igienico-sanitari e contaminano la carta riciclabile. La carta oleata invece (usata per affettati, formaggi e focacce) nella maggior parte dei casi non è riciclabile e va conferita nell’indifferenziata.

Insieme ai consigli, Comieco lancia il contest ‘La raccolta differenziata non va in vacanza’ che trasforma i cittadini in vacanza in ‘ambasciatori del riciclo’. Per partecipare basta inviare una mail all’indirizzo concorsi@comieco.org fino al 31 agosto, allegando una fotografia o una recensione in cui si segnalano i luoghi di villeggiatura virtuosi nell’effettuare e promuovere una raccolta differenziata corretta e di qualità.

“Se ogni italiano in vacanza differenziasse dal resto dei rifiuti 3 riviste, 3 quotidiani, una scatola di gelati e di crema solare, sarebbe possibile raccogliere circa 120.000 tonnellate di carta e cartone, l’equivalente di un’intera discarica che tornerebbe a nuova vita”, ricorda il direttore generale di Comieco Carlo Montalbetti.

fonte: http://www.adnkronos.com/sostenibilita/risorse/2016/06/28/vademecum-per-estate-regole-antispreco-per-una-corretta-differenziata_0XmtT6pZ7vM4o0z9KjVhQM.html?refresh_ce

error: Contenuto protetto da copyright I love Scicli!